Circolare AdE n. 4/E del 7 maggio 2021

Circolare AdE n. 4/E del 7 maggio 2021

Pubblichiamo la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 4/E del 7 maggio 2021, avente ad oggetto: “Indirizzi operativi e linee guida sulla prevenzione e il contrasto all’evasione fiscale, nonchè sulle attività relative al contenzioso tributario, alla consulenza e ai servizi ai contribuenti“.

Il tema del contrasto alle condotte illecite è trattato al punto 1.4, rubricato “Contrasto illeciti“, relativamente al quale si segnala l’implementata capacità dell’AdE di prevenire le frodi fiscali realizzate attraverso le vendite senza addebito IVA a falsi esportatori abituali. In forza di quanto previsto dall’art. 1 co. 1079 e ss. della legge di bilancio 2021, all’esito di specifiche analisi di rischio fondate su big data, nonchè di controlli sostanziali mirati, l’AdE potrà inibire la facoltà di rilasciare, attraverso i relativi canali telematici dell’Agenzia, nuove dichiarazioni di intento; nonchè inibire attraverso il sistema di interscambio l’emissione di fatture elettroniche che indichino quali numeri di protocollo quelli relativi a  dichiarazioni di intento invalidate.

Sempre nell’ambito della repressione delle frodi IVA, viene rilevata la necessità di comunicare le notizie di reato alla nuova Procura Europea (cd. Eppo).

 

Commenta