IL REATO DI INDEBITA COMPENSAZIONE PREVALE (E NON CONCORRE) CON IL DELITTO DI CUI ALL’ART. 316 TER C.P.

Con la sentenza del 12 ottobre 2021 n. 37085, la sesta sezione della Cassazione si è occupata del rapporto tra il reato di Indebita compensazione previsto dall’art. 10 quater d.lgs. 74/2000, ed il delitto di Indebita percezione di erogazioni a danno dello stato, in forza del quale, salvo che il fatto costituisca il reato previsto

LA CONFISCA PER EQUIVALENTE NON PUO’ AVERE AD OGGETTO I BENI “FUTURI”

Segnaliamo la sentenza del 7 ottobre 2021 n. 36369 con la quale la terza sezione della Corte di Cassazione ha confermato l’indirizzo, non pacifico, per il quale la confisca per equivalente non può avere ad oggetto “beni meramente futuri, non individuati e non individuabili“. A seguito di decreto penale di condanna divenuto esecutivo in data

IL GIUDICE TRIBUTARIO DEVE CONSIDERARE LA SENTENZA PENALE PASSATA IN GIUDICATO.

Cassazione, quinta sezione civile, sent. 8 luglio 2021, depositata il 22 settembre 2021, n.  25632. Interessante decisione della Suprema Corte in tema di rapporti fra giudicato penale e processo tributario. E’ fuor di dubbio che con la riforma operata con il d.lgs. n.74/2000 il legislatore ha optato per l’affermazione del principio di autonomia fra procedimento