Sergio Schlitzer

Sergio Schlitzer

foto-Sergio-2.jpg

Sergio Schlitzer

Fondatore

Sergio Schlitzer è nato a Napoli il 17 ottobre 1972, dove ha frequentato la facoltà di giurisprudenza della Università Federico II laureandosi con lode e una particola menzione della commissione. Nel 2002 si abilita alla professione di Avvocato venendo insignito della “Toga d’onore” per i risultati conseguiti all’esame di abilitazione. Nel 2013 acquisisce l’attestato di Avvocato specializzato nel settore penale rilasciato dall’Unione Camere Penali Italiane, e dal 2018 è iscritto all’Albo Cassazionisti. Dal 2016 collabora con la II Cattedra di Diritto Processuale Penale della Università Federico II di Napoli.
La sua formazione professionale matura sin da subito nell’ambito del diritto penale dei cd. colletti bianchi, che gli consente di acquisire un particolare preparazione ed esperienza nel settore dei reati tributari, fallimentari, contro la pubblica amministrazione e nelle ipotesi di colpa professionale. È fiduciario di uno dei più importanti gruppi assicurativi italiani ed assiste società, assumendo anche la carica di componente dei relativi Organismi di Vigilanza, nonchè procedure fallimentari di primaria importanza. Collabora stabilmente con studi legali di rilievo nazione specializzati nel diritto dell’economia.
Dal 2014 al 2017 è Presidente dell’Associazione il Carcere Possibile onlus e dal 2018 è componente della Giunta della Camera Penale di Napoli.

Curriculum completo

SOTTRAZIONE FRAUDOLENTA AL PAGAMENTO DI IMPOSTE: IL REATO NON SUSSISTE SE IL BENE TRASFERITO NON PUO’ ESSERE ASSOGGETTATO AD ESECUZIONE COATTIVA

Con la sentenza del 14 luglio 2022 n. 26507 la terza sezione della Cassazione conferma una propria precedente pronuncia (sent ...
Leggi Tutto

LA PRODUZIONE DI REDDITI DA ATTIVITA’ ILLECITA RILEVA ANCHE AI FINI DEL REATO DI OMESSA DICHIARAZIONE

Con la sentenza n. 23079 del 14 giugno 2022, la terza sezione della Cassazione afferma un interessante principio di diritto ...
Leggi Tutto

L’INDEBITA COMPENSAZIONE PUO’ CONCORRERE CON IL REATO DI DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA MEDIANTE USO DI FATTURE PER OPERAZIONI INESISTENTI

Con la sentenza del 6 maggio 2022 n. 18085 la terza sezione della Corte di Cassazione si occupa del rapporto ...
Leggi Tutto

SENZA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE DELL’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA NON E’ CONSENTITO CONDIZIONARE LA SOSPENSIONE DELLA PENA AL PAGAMENTO DELL’IMPOSTA EVASA

Con la sentenza del 2 maggio 2022 n. 16973 la terza sezione della Cassazione applica anche ai reati tributari il ...
Leggi Tutto
Minimum 6 characters